Il nostro Istituto

Piano annuale delle attività 2019/2020

SETTEMBRE

2

COLLEGIO DOCENTI

3-11

ESAMI RIPARAZIONE- SCRUTINI

12

Consegna lettere non ammissione

13

Incontro formazione BES/DSA

16

INIZIO ANNO SCOLASTICO (CLASSI PRIME)

17

INIZIO TUTTE LA CLASSI

20

COLLEGIO DOCENTI

25-26

RIUNIONE DIPARTIMENTI

OTTOBRE

7 - 11

CONSIGLI DI CLASSE

16

RIUNIONE DIPARTIMENTI

17

ELEZIONE ORGANI COLLEGIALI
INAUGURAZIONE NUOVI LABORATORI

24

COLLEGIO DOCENTI

31

SCADENZA PRESENTAZIONE PROGRAMMAZIONI INDIVIDUALI

NOVEMBRE

4 - 8 RICEVIMENTO ANTIMERIDIANO DELLE FAMIGLIE

4 - 12

CONSIGLI DI CLASSE

18-22

RICEVIMENTO ANTIMERIDIANO DELLE FAMIGLIE

DICEMBRE

3 e 5

RICEVIMENTO POMERIDIANO

9 - 13

RICEVIMENTO ANTIMERIDIANO DELLE FAMIGLIE

16 – 20

SETTIMANA DELLO STUDENTE

20

ULTIMO GIORNO DI LEZIONE PRIMA DELLE VACANZE DI NATALE

GENNAIO

7

RIPRESA LEZIONI

13 - 17

RICEVIMENTO ANTIMERIDIANO DELLE FAMIGLIE

24

FINE QUADRIMESTRE

27 – 31

SCRUTINI PRIMO QUADRIMESTRE

Calendario scrutini 1° quadrimestre

FEBBRAIO

3 – 12

SCRUTINI PRIMO QUADRIMESTRE

3-14

RECUPERO IN ITINERE SECONDO LE MODALITÀ DELIBERATE DAI CONSIGLI DI CLASSE

17-18

CONSIGLI CLASSI QUINTE

17 - 21

RICEVIMENTO ANTIMERIDIANO DELLE FAMIGLIE

Calendario scrutini 1° quadrimestre

MARZO

2– 6

RICEVIMENTO ANTIMERIDIANO DELLE FAMIGLIE

10

RIUNIONE COMITATO SCIENTIFICO

12-19

RIUNIONE DIPARTIMENTI

16 - 20

RICEVIMENTO ANTIMERIDIANO DELLE FAMIGLIE

23-27

VERIFICA RECUPERO

30

NOTIFICA RISULTATI

30-31

CONSIGLI DI CLASSE

APRILE

1-7

CONSIGLI DI CLASSE

9-14

VACANZE PASQUALI

21-23

RICEVIMENTO POMERIDIANO FAMIGLIE

25

FESTA DELLA LIBERAZIONE

29-30

CONSIGLI DI CLASSE

MAGGIO

1

FESTA DEL LAVORO

4-8

CONSIGLI DI CLASSE

RICEVIMENTO ANTIMERIDIANO DELLE FAMIGLIE

12

COLLEGIO DOCENTi

13-14

ESAMI PRELIMINARI

15

CONSEGNA DOCUMENTI CLASSI V

GIUGNO

1

CHIUSURA SCUOLA

2

FESTA DELLA REPUBBLICA ITALIANA

5

TERMINE PRESENTAZIONE SCHEDE RENDICONTAZIONE PROGETTI

4-5

SCRUTINI QUINTE

5-12

SCRUTINI SECONDO QUADRIMESTRE

8

FINE ANNO SCOLASTICO

13

COLLEGIO DOCENTI

15

RIUNIONE PRELIMINALE ED INIZIO OPERAZIONI ESAMI DI STATO

17

PRIMA PROVA SCRITTA

 

Calendario scrutini 2° Quadrimestre

 

Calendario completo (versione PDF)

 

TIROCINIO FORMATIVO

 

L’Istituto DI VITTORIO LATTANZIO risulta tra le Istituzioni accreditate quali sedi di TFA per la Regione Lazio, secondo quanto previsto dal DM 93/2012.

 

RESPONSABILE DELLE ATTIVITA’ DI TIROCINIO: Prof.ssa Mariastella Levato.

Contatto E-mail:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Le domande vanno inviate sulla casella E-Mail istituzionale. Saranno accettate fino al completamento dei posti disponibili. L'eventuale eccedenza che non consente l'attivazione del Tirocinio, sarà comunicata al richiedente entro 10 giorni dalla ricezione della domanda.

L'attivazione dei percorsi per il prossimo A.S. saranno comunicati non prima del 5 settembre 2019.

 


In ottemperanza al D.M. 93/2012 art.2 comma 3 si pubblicano le seguenti informazioni

 

TIROCINIO N° docenti Tutor Posti Disponibili Tirocinio Posti Residui Tirocinio
Sostegno secondaria II° grado 5  15 2 (Agg.10/11/2019)
  • Prof.ssa Mariastella Levato  -  Curriculum Vitae (PDF)  E- Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Prof.ssa Giuliana Santori   -  Curriculum Vitae (PDF
  • Prof.ssa Michela Carano  -    Curriculum Vitae (PDF
  • Prof.ssa Ida Fusco -   Curriculum Vitae (PDF
  • Prof.ssa Bombarola Filomena -

1. TOR VERGATA

2. ROMA TRE

3. UNINT

4. UNIVERSITA' EUROPEA DI ROMA

 

Organigramma e Funzionigramma A.S 2019/2020

Dirigente

Dirigente Scolastico: Prof. Claudio Dore   
Link Curriculum Vitae

Staff dirigenza

  • Prof. Maurizio BURI – 1° Collaboratore
  • Prof.ssa Maria Nerina CINTI – 2° Collaboratore
  • Prof.ssa Daniela COPPOLA - Supporto organizzativo vicepresidenza
  • Prof.ssa Maria Rosaria TORTORA –  Supporto organizzativo vicepresidenza
  • Prof.ssa Maria Lucia ANTONINI – Responsabile Sito Web – Animatore Digitale – Ref. Alternanza Scuola Lavoro
  • Prof.ssa Loredana PIZZICAROLI – Responsabile revisione del PTOF, del RAV e del PdM

Servizi Generali Amministrativi

Direttore dei Servizi Generali ed Amministrativi: Piero Frontoni
Assistenti Amministrativi
Area Servizi Generali – Personale e Protocollo
: M. ASOLE, L. DE LEO, A. M. ZINNA
Area Amministrativo/Finanziaria: L. DI FINO Assistente amministrativo, A. CASALE, 
Area della Didattica: G. BAVERA, G. CENTOFANTI Assistenti amministrativi

Ufficio Tecnico: Prof. F. DESIRO'

Prevenzione, Protezione e Sicurezza

Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione: Arch. A. M.MEUCCI
Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza: A.M.  SALERNO

Supporto Organizzativo Generale

Animatore Digitale
Prof.ssa M. L. ANTONINI

Resp. Bullismo
Prof. S. CHIERUZZI

Resp. Cyberbullismo
Prof.ssa A. CREA

Referente INVALSI
Prof.ssa A. TIBERLA

Resp. Interventi logistica e locali
Prof.ssa A.M. SALERNO

Resp. Attività teatrale

Prof.ssa S. LACAPRUCCIA

Cordinamento attività Laboratorio Musicale

Prof. F. SALIS

Funzioni Strumentali

Servizi agli studenti:  Prof.sse  M. VAGNUCCI, L. PIZZICAROLI, D. COPPOLA, M. R. TORTORA

Integrazione: Prof.ssa M.S. LEVATO, Prof.ssa G. SANTORI
Orientamento e Continuità: Prof.ssa DI RENZO, Prof. RAMADORI

Coordinatori e segretari di classe A.S.2019/2020

CLASSE COORDINATORE SEGRETARIO
1 A
PEVERINI PERILLO
2 A PERILLO GRASSO
3 A
ARTECA PEVERINI
4 A SANTORO ARTECA
1 B MARTINI CHIMISSO
2 B GIARRETTINO SANTORO
3 B COMITINI COSENTINO
4 B CHIMISSO COMITINI
5 B COSENTINO GIARRETTINO
2 C
DE BENEDETTO AVVISATI
3 C AVVISATI DE BENEDETTO
CLASSE COORDINATORE SEGRETARIO
1 A
PASCUCCI D'AMBROSIO
2 A D'AMBROSIO COSIMI
3 A
COSIMI MAZZEI
4 A ANELO GREGORIADIS
5 A
RENZI PASCUCCI
1 B RUFO SQUITTI
2 B SQUITTI RUFO
3 B SOLARINO ANTONINI
4 BiL
ROSI ANELO
5 B ANTONINI SOLARINO
1 C
TALARICO FUCILE
2 C PIZZICAROLI LEPORE
3 C RECCHIA ROSI
4 C TALARICO RECCHIA
5 C GREGORIADIS FUCILE
1 D MAZZEI ROSSI
2 D MALGIOGLIO TORTORA
3 D MAZZOTTI PIZZICAROLI
4 D ROSSI MAZZOTTI
5 D CIUSA MARTINI
1 E SEPE PALAJA
2 E CONT MALATESTA
3 E CECCONI COPPOLA
4 E COPPOLA CONT
1 F NESCI MAMMARELLA
2 F MAMMARELLA NESCI
3 F CACCIOTTI DI RENZO
4 F DI RENZO MORMONE
1 M LACAPRUCCIA SALERNO
2 M TORTORA GNAGNARELLA
3 T1 CASCIO CECCONI
3T2
PALAIA CINTI
4 Bt ROSI ANELO
5 T CINTI CASCIO
CLASSE COORDINATORE SEGRETARIO
1 G
GNAGNARELLA BALDINO
2 G PALOZZI CURATOLA
3 G
PERRI PALOZZI
4 G CURATOLA RENZI
5 G
BALDINO DONNARUMMA
1 H MANFREDA PERRI
2 H DE PAULIS LAURICELLA
3 H LAURICELLA PAPEE
4 H
PAPEE MANFREDA
5 H VAGNUCCI FERA
1 L
RAMADORI MALGIOGLIO
2 L SALERNO RAMADORI
3 L FERA GIANNANTONIO
4 L LEPORE LACAPRUCCIA
1 J GIANNANTONIO DE PAULIS
2 J MORMONE CARDILLO
3 J CARDILLO CIUSA
1 K DONNARUMMA SEPE
2 K GRASSO VAGNUCCI
3 K MALATESTA CACCIOTTI

 

Commissioni e Gruppi di Lavoro

Commissione

Responsabile

Membri

PNSD – Team per l'innovazione Digitale
Prof.ssa Maria Lucia Antonini (A.D.)

Team innovazione:

A. Crea, C.Grasso, C.Pellecchia
E.Cassano

Alternanza Scuola Lavoro
Prof.ssa Maria Lucia Antonini

A.Crea, A.Giarrettino, A.Greco, M.Cosentino, Arteca, C. Pellecchia, E.Cassano, I. Fusco

Accoglienza e Corsi di Italiano per Studenti Stranieri
Prof.ssa Tiziana Peverini

Recchia, Rossi

Gruppo di lavoro sul PTOF
Prof.ssa Pizzicaroli

A.Giarrettino, A.Greco, C.Rufo, C.Grasso, D.Coppola, E. Cassano, E.Cardillo, T.Fucile, A.Anelo, G. Donnarumma, I. Fusco, P.Chimisso

Dir. Dipartimento
Funzioni Strumentali

Orientamento e Continuità  con Istituti Comprensivi

Prof.ssa Di Renzo, Prof. Ramadori

Renzi, Ciusa, Donnarumma, Rossigno. Lepore, Perillo, Cosentino, Greco, Danubio, Arteca, Peverini, Cassano, Milazzo, De Bernardinis, Avvisati, Peverini

Formazione classi
Prof.ssa Anna Tiberla Francesco Salis, Francesca Lauricella, Avvisati
Settore Tecnologico - Informatico

 

Francesco Salis, Raffaele Grippa, Franco Marras

Attività e Promozione Biblioteche
Prof.ssa Maria Teresa Squitti, Prof. Giarrettino

Cacciotti, D’Ambrosio, Martini, Casale, Gnagnarella, Zuchegna, Malgioglio, Rossi, Cosenza,  Morelli, De Benedetto, Perillo

Attività di Gemellaggio
Prof. Salerno Prof.Perillo, Prof.ssa Fuciel, Prof.ssa Anelo
Campi Scuola Sportivi
Prof.ssa Fucile Prof.ssa Anelo, Prof.ssa Pizzicaroli, Prof.ssa Lepore
Viaggi Istruzione
Prof.ssa Salerno 

Prof.Fera

Intervento Bullismo e Cyberbullismo
Prof. Chieruzzi, Prof.ssa Crea

Aurelio, Morelli, Cacciotti, Mammarella,  Salvatori, Malgioglio, Ardito

Organizzazione Settimana degli Studenti

 Prof.ssa Vagnucci,

Loredana Pizzicaroli, Daniela Coppola, Mariarosaria Tortora, Sabrina Sepe, Rosario Aurelio, Marina Ciusa, Marta Latini, Sandro Chieruzzi,Antonella Salvatori
Commissione Elettorale  

Prof.ssa Cosentino, Prof.ssa Crea

 

Ambiente/Scuola sostenibile Prof.ssa Tortora Cacciotti, Cecconi, Martini, D’Ambrosio, Tortora, Morelli, Chimisso, Giarrettino, Salvatori, Antonini, Lepore, Donnarumma, Collina

 

Comitato Scientifico

Prof.ssa Rufo, Prof.ssa Renzi,  Prof. Donnarumma, Prof.ssa Greco, Prof.ssa Cosentino, Prof. Giannantonio, Prof.ssa Curatola, Prof.ssa Pizzicaroli, Prof. Perri, Prof.ssa Cassano, Prof.ssa  Pellecchia, Prof.ssa Palozzi, Prof.ssa Baldino - Direttori dei Dipartimenti Discilplinari

Coordinatori Dipartimeni Disciplinari

Umanistico: Prof.ssa M.T. Rosi
Linguistico: Prof.ssa Bigoli
Logico-Matematico: Prof.ssa Rufo
Informatica ed Elettronica: Prof.ssa D. Scala
Economico: Prof. Perillo
Scienze Motorie: Prof. Anelo
Scienze: Prof.ssa A.M. Salerno
Sostegno: Prof.ssa M.Levato

Comitato di Valutazione

D.S.:  Prof. C. Dore
Docenti: Prof. M. Buri, Prof.ssa L. Renzi, Prof.ssa A. Baldino
Alunni: Bonti
Genitori: Sig. D'Orazio
Membro Esterno: D.S. Prof.ssa Elena Tropea

Consiglio d'Istituto

Presidente: V. Milza
Vicepresidente: G. Recchia
Dirigente scolastico: Prof. C. Dore
Rappresentanti dei genitori: G. Recchia, S. D'Orazio, V. Milza, C. Belotti
Rappresentanti degli studenti: Bonti Samuele, De Fusco Francesco, Marinescu Bianca Tania, Ladogana Andrea
Rappresentanti dei docenti: Prof. A. Giarrettino,  Prof.ssa A. Baldino,  Prof. G. Donnarumma,  Prof.ssa L. Pizzicaroli,  Prof.ssa T. Cacciotti,  Prof.ssa L. Renzi, Prof. P. Chimisso, Prof. M. Buri
Rappresentanti personale ATA: A. Scacchi, G. Albanese

Giunta Esecutiva

Presidente - Dirigente Scolastico: Prof. C. Dore
Segretario - D.S.G.A: Piero Frantoni (Segretario verbalizzante)
Docente: A. Giarrettino
Genitore:  G. Recchia
Studente: S. Bonti

Organo di Garanzia

Dirigente Scolastico: Prof. C. Dore
Docenti: Prof.ssa A. Baldino, Prof.ssa L. Renzi
Genitore: Sig.ri Recchia e Belotti
Alunno: Tomei, Pisani

RSU di Istituto

Prof. M. Buri, Prof.ssa M. Carano

Organi collegiali

Si definiscono Organi Collegiali (D.P.R. 416/74) gli organismi che, nell’ambito dell’attività scolastica e dell’Istituto stesso, partecipano alla promozione e alla condivisione delle scelte di programmazione e di valutazione del processo educativo. Sono costituiti dai rappresentanti di ogni singolo compartimento e si riuniscono in orari extra scolastici. I rappresentanti del personale docente sono eletti dal collegio dei docenti, quelli del personale ATA dal corrispondente personale di ruolo o non di ruolo in servizio nell'Istituto, i rappresentanti dei genitori sono eletti dai genitori stessi degli alunni (o da chi ne fa legalmente le veci), mentre quelli degli studenti dagli studenti stessi dell'istituto.

Consiglio d'Istituto

Se la popolazione scolastica nell’Istituto è superiore a 500 alunni, il Consiglio è composto da 19 elementi tra cui: 8 rappresentanti dei docenti, 2 del personale ATA, 4 dei genitori, 4 degli alunni e il D.S. che è membro di diritto. É presieduto da un membro eletto tra i rappresentanti dei genitori. Le riunioni del Consiglio sono aperte, ad esclusione di quando si discute di persone. Possono parteciparvi, senza diritto di parola: insegnanti, studenti, genitori e personale ATA. 

  • delibera il preventivo e il consuntivo annuale, dispone in ordine rispetto all’impiego dei mezzi finanziari;
  • adotta la Carta dei Servizi della scuola, il Progetto Educativo d'Istituto e il Piano dell'Offerta Formativa;
  • adotta il regolamento disciplinare degli studenti;
  • nomina i componenti dell'organismo di garanzia;
  • su proposta della Giunta, determina:
    • adozione del regolamento interno della scuola;
    • vigilanza degli studenti durante ingresso,  permanenza e uscita della scuola;
    • acquisto e rinnovo delle attrezzature tecnico-scientifiche e degli altri sussidi didattici
    • adattamento del calendario scolastico alle specifiche esigenze ambientali;
    • programmazione delle attività parascolastiche, interscolastiche ed extrascolastiche;
    • promozione di contatti con altri Istituti per iniziative di collaborazione;
    • partecipazione ad attività culturali, sportive e ricreative di interesse educativo;
  • Indica i criteri generali relativi:
    • alla formazione delle classi;
    • all'adattamento dell'orario delle lezioni e delle altre attività scolastiche alle condizioni ambientali;
    • al coordinamento organizzativo dei Consigli di Classe
  • Esprime parere sull'andamento didattico ed amministrativo dell'Istituto;  
  • invia parere annuale al provveditore agli studi e al Consiglio Scolastico Provinciale.

Presidente: V. Milza
Vicepresidente: G. Recchia
Dirigente scolastico: Prof. C. Dore
Rappresentanti dei genitori: G. Recchia, S. D'Orazio, V. Milza, C. Belotti
Rappresentanti degli studenti: Bonti Samuele, Pisani Federico, De Fusco Francesco, Tomei Alessandro
Rappresentanti dei docenti: Prof. A. Giarrettino,  Prof.ssa A. Baldino,  Prof. G. Donnarumma,  Prof.ssa L. Pizzicaroli,  Prof.ssa T. Cacciotti,  Prof.ssa L. Renzi, Prof. P. Chimisso, Prof. M. Buri
Rappresentanti personale ATA: A. Scacchi, G. Albanese

 

La Giunta esecutiva

Il Consiglio d'Istituto elegge al suo interno la Giunta esecutiva, di cui fanno parte: il Dirigente Scolastico, un rappresentante del personale ATA, un rappresentante dei docenti, uno dei genitori, uno del personale e il Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi. Ha il compito di proporre al Consiglio d’Istituto il bilancio preventivo con apposita relazione, entro il 31 ottobre (come previsto dal Decreto Interministeriale n. 44 dell'1 febbraio 2001, art.2, comma 3).  Entro il 15 dicembre,  il Consiglio dovrà deliberare  gli obiettivi da realizzare e l'utilizzo delle risorse in coerenza con le indicazioni del P.O.F. dell'anno successivo, nonché i risultati della gestione in corso e quelli del precedente esercizio finanziario.

Presidente - Dirigente Scolastico: Prof. C. Dore
Segretario - D.S.G.A: Piero Frantoni (Segretario verbalizzante)
Docente: A. Giarrettino
Genitore:  G. Recchia
Studente: S. Bonti

 

Organo di Garanzia

L’Organo di Garanzia ha i seguenti compiti (inseriti nel quadro dello Statuto degli Studenti):

  • prevenire ed affrontare tutti i problemi e i conflitti che possano emergere nel rapporto tra studenti ed insegnanti, cercando di raggiungere una soluzione;
  • esaminare i ricorsi presentati dai Genitori degli Studenti (o da chi esercita la Patria Potestà) in seguito all’irrogazione di una sanzione disciplinare a norma del regolamento di disciplina;
  • Il funzionamento dell’O.G. è ispirato a principi di collaborazione tra scuola e famiglia, anche al fine di rimuovere possibili situazioni di disagio vissute tra studenti e docenti.  

Dirigente Scolastico: Prof. C. Dore
Docenti: da eleggere da parte del CdI
Genitore: da eleggere da parte del CdI
Alunno: da eleggere da parte del CdI

 

Collegio dei Docenti

Il Collegio dei Docenti è composto dal Dirigente Scolastico e da tutti i docenti dell'Istituto. Si riunisce in orari non coincidenti con le lezioni, su convocazione del Dirigente scolastico o su richiesta di almeno un terzo dei suoi componenti, ogni volta che vi siano decisioni importanti da prendere.

  • delibera in materia di funzionamento didattico
  • formula proposte al D.S. per la formazione e la composizione delle classi e delle sezioni, per l’orario delle lezioni e per lo svolgimento delle altre attività scolastiche, tenuto conto dei criteri generali indicati dal consiglio d'Istituto
  • provvede all'adozione dei libri di testo e alla scelta dei sussidi didattici
  • adotta e promuove iniziative di sperimentazione
  • promuove iniziative di aggiornamento dei docenti
  • elegge i docenti incaricati di F.S. e i suoi rappresentanti negli OO.CC

 

Consiglio di Classe

Il Consiglio di Classe è composto da tutti i docenti della classe, due rappresentanti dei genitori e due rappresentanti degli studenti; presiede il D.S. (o un docente da lui delegato). In ogni Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico nomina  un coordinatore e un segretario. Il consiglio di classe si occupa dell'andamento generale della classe, formula proposte al Dirigente Scolastico per il miglioramento dell'attività, presenta proposte per un efficace rapporto scuola-famiglia, si esprime su eventuali progetti di sperimentazione.
Riferimento normativo: art. 5 del Decreto Legislativo 297/1994

Rappresentanti dei Genitori eletti per A.S. 2019/200

Rappresentanti degli Studenti eletti per A.S. 2019/2020

Elezioni

I rappresentanti dei genitori nei consigli di classe vengono eletti nel corso di assemblee convocate dal dirigente scolastico entro il 31 ottobre di ogni anno. La convocazione viene di solito fissata per un giorno non festivo e in orario non coincidente con le lezioni ed è soggetta a preavviso scritto di almeno 8 giorni. Le procedure operative sono contenute nella O.M. 215/91, artt.21 e 22. Per il consiglio di istituto, sia in caso di rinnovo dell'organo, giunto alla scadenza triennale, sia in caso di prima costituzione, le elezioni vengono indette dal dirigente scolastico. Le operazioni di votazione debbono svolgersi nelle date fissate dal MIUR, un giorno festivo dalle ore 8.00 alle ore 12.00 e in quello successivo dalle ore 8.00 alle 13.00. Indicazioni più dettagliate in merito alle procedure sono tuttora contenute nella O.M. 215/91 e nella O.M. 277/98 che modifica e integra la precedente normativa. La componente studentesca del consiglio d'istituto viene rinnovata ogni anno: nel caso non si debba procedere al rinnovo triennale di tutte le componenti, l'elezione si svolge con procedura semplificata, nello stesso giorno previsto dal dirigente scolastico per l'elezione dei rappresentanti degli studenti nei consigli di classe (entro il 31 ottobre di ogni anno)

Nomina Commissione Elettorale d'Istituto per il triennio 2018/2021

Documenti sulla sicurezza

In questa sezione è possibile scaricare tutta la documentazione relativa alla Sicurezza

Calendario anno scolastico 2019-2020

  • Inizio lezioni: 16 settembre 2018
  • Termine lezioni: 08 giugno 2019

Festività:

  • tutte le domeniche
  • 1 novembre, festa di Tutti i Santi
  • 8 dicembre, Immacolata Concezione
  • dal 23 Dicembre 2019 al 6 Gennaio 2020 (Vacanze di Natale) come da calendario Regionale
  • dal 9 al 14 Aprile 2020 (Vacanze Pasquali ) come da calendario Regionale
  • 25 Aprile anniversario della Liberazione
  • 1° maggio festa del Lavoro
  • 2 giugno festa Nazionale della Repubblica

Il dettaglio delle attività previste per il corrente Anno Scolastico saranno visionabili nella sezione relativa al Piano annuale delle attività 2019/2020 non appena disponibili.

Orario delle lezioni

L’orario delle lezioni è antimeridiano, dal lunedì al venerdì. Le lezioni cominciano alle ore 7.50 e terminano di norma alle ore 14.50 (l’orario di uscita di alcuni giorni è dato dal quadro orario delle singole specializzazioni)

LINK alla tabella oraria per classi

 

Calendario scrutini

1° quadrimestre (.... - .....)
2° quadrimestre (..... .......)

Calendario scolastico completo

Infografica del Calendario scolastico completo

Programmazione annuale Docenti A.S. 2018-2019

Indirizzi di studio

I nuovi Istituti Tecnici si dividono in 2 settori (Economico e Tecnologico) e 11 indirizzi. L’orario settimanale sarà di 32 ore. Le ore di lezione dureranno 60 minuti.

Struttura del percorso didattico (2+2+1)

Il percorso didattico degli istituti tecnici è strutturato in:

  • un primo biennio dedicato all’acquisizione dei saperi e delle competenze previste per l’assolvimento dell’obbligo di istruzione e degli apprendimenti che introducono progressivamente agli indirizzi, consentendo quindi allo studente di orientarsi consapevolmente nella scelta del triennio di specializzazione;
  • un secondo biennio e un quinto anno, che costituiscono un complessivo triennio in cui gli indirizzi possono articolarsi nelle opzioni richieste dal territorio, dal mondo del lavoro e delle professioni;
  • il quinto anno si conclude con l’Esame di Stato.

Profilo

Il diplomato in “Informatica e Telecomunicazioni” avrà competenze specifiche nel campo dei sistemi informatici, dell’elaborazione e trasmissione dell’informazione, delle applicazioni e tecnologie Web, delle reti e degli apparati di comunicazione. Inoltre avrà competenze e conoscenze che, a seconda delle diverse articolazioni, si possono rivolgere all'analisi, progettazione, installazione e gestione di sistemi informatici e di telecomunicazioni, basi di dati, reti di sistemi di elaborazione, apparati di trasmissione e ricezione dei segnali.

Il diplomato in Informatica e Telecomunicazioni può collaborare nella gestione di progetti che riguardano l'ottimizzazione della realizzazione di sistemi di telecomunicazioni con particolare riferimento alle tematiche relative alla sicurezza dei dati e della trasmissione di informazioni in tutte le sue accezioni.

Ogni studente alla fine del corso di studi deve essere in grado di:

  • collaborare alla pianificazione delle attività di produzione dei sistemi, dove applica capacità di comunicare e interagire efficacemente, sia nella forma scritta che orale;
  • collaborare, nell’ambito delle normative vigenti, ai fini della sicurezza sul lavoro e della tutela ambientale e di intervenire nel miglioramento della qualità dei prodotti e nell’organizzazione produttiva delle imprese;
  • esercitare, in contesti di lavoro caratterizzati prevalentemente da una gestione in team, un approccio razionale, concettuale e analitico, orientato al raggiungimento dell’obiettivo, nell’analisi e nella realizzazione delle soluzioni;
  • utilizzare a livello avanzato la lingua inglese, per interloquire in un ambito professionale caratterizzato da forte internazionalizzazione;
  • definire specifiche tecniche, utilizzare e redigere manuali d’uso.

L'indirizzo è suddiviso nelle articolazioni “Informatica” e “Telecomunicazioni”.

In particolare, con riferimento a specifici settori di impiego e nel rispetto delle relative normative tecniche, viene approfondita nell’articolazione “Informatica” l’analisi, la comparazione e la progettazione di dispositivi e strumenti informatici e lo sviluppo delle applicazioni informatiche .

Nell’articolazione “Telecomunicazioni”, viene approfondita l’analisi, la comparazione, la progettazione, l'installazione e la gestione di dispositivi e strumenti elettronici e di sistemi di telecomunicazione, lo sviluppo di applicazioni per reti locali e servizi a distanza.

“INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI”: ATTIVITÀ E INSEGNAMENTI OBBLIGATORI
DISCIPLINE ore
1° biennio 2° biennio 5° anno
secondo biennio e quinto anno costituiscono un percorso formativo unitario
1^ 2^ 3^ 4^ 5^
Lingua e letteratura italiana 132 132 132 132 132
Lingua Inglese 99 99 99 99 99
Storia 66 66 66 66 66
Matematica 132 132 99 99 99
Diritto ed economia 66 66      
Scienze integrate (Scienze della Terra e Biologia) 66 66      
Scienze motorie e sportive 66 66 66 66 66
Religione Cattolica o attività alternative 33 33 33 33 33
Totale ore annue di attività e insegnamenti generali 660 660 495 495 495
Scienze integrate (Fisica) 99 99      
di cui in compresenza 66      
Scienze integrate (Chimica) 99 99      
di cui in compresenza 66      
Tecnologie e tecniche di rappresentazione grafica 99 99      
di cui in compresenza 66      
Tecnologie informatiche 99        
di cui in compresenza 66        
Scienze e tecnologie applicate   99      
DISCIPLINE COMUNI ALLE ARTICOLAZIONI “INFORMATICA” E “TELECOMUNICAZIONI”
Complementi di matematica     33 33  
Sistemi e reti     132(66) 132(66) 132(66)
Tecnologie e progettazione di sistemi informatici e di telecomunicazioni     99(33) 99(66) 132(66)
Gestione progetto, organizzazione d’impresa         99(99)
ARTICOLAZIONE “INFORMATICA”
Informatica     198(99) 198(99) 198(99)
Telecomunicazioni     99(66) 99(66)  
Totale ore annue di attività e insegnamenti di indirizzo 396 396 561 561 561
di cui in compresenza 264 561
(tra parentesi)
330
Totale complessivo ore 1056 1056 1056 1056 1056

Profilo

Il percorso del liceo scientifico e' indirizzato allo studio del nesso tra cultura scientifica  e  tradizione  umanistica.  Favorisce l'acquisizione delle conoscenze e dei metodi propri della matematica, della  fisica  e  delle  scienze  naturali. Guida  lo  studente   ad
approfondire e a sviluppare le conoscenze e le abilita' e a  maturare le competenze  necessarie  per  seguire  lo  sviluppo  della  ricerca scientifica e tecnologica e per individuare  le  interazioni  tra  le diverse forme del sapere.

Opzione Scienze applicate

Nell'ambito della programmazione regionale  dell'offerta  formativa, puo' essere attivata l'opzione "scienze applicate" che fornisce  allo studente competenze particolarmente avanzate  negli  studi  afferenti alla cultura  scientifico-tecnologica,  con  particolare  riferimento alle   scienze   matematiche,   fisiche,   chimiche,   biologiche   e all'informatica e alle loro applicazioni.
Gli  studenti,  a  conclusione  del  percorso  di  studio,  oltre   a raggiungere i risultati di apprendimento comuni, dovranno:

  • aver  appreso  concetti,  principi  e  teorie  scientifiche  anche attraverso esemplificazioni operative di laboratorio;
  • elaborare  l'analisi  critica   dei   fenomeni   considerati,   la riflessione metodologica sulle procedure sperimentali e la ricerca di strategie atte a favorire la scoperta scientifica;
  • analizzare le strutture logiche coinvolte ed i  modelli  utilizzati nella ricerca scientifica;
  • individuare le  caratteristiche  e  l'apporto  dei  vari  linguaggi (storico-naturali,   simbolici,    matematici,    logici,    formali, artificiali);
  • comprendere il ruolo della tecnologia come mediazione fra scienza e vita quotidiana;
  • saper utilizzare gli strumenti informatici in relazione all'analisi dei dati e alla modellizzazione di specifici problemi  scientifici  e individuare la funzione dell'informatica nello sviluppo scientifico;
  • saper applicare i metodi delle scienze in diversi ambiti.
LICEO SCIENTIFICO - OPZIONE SCIENZE APPLICATE
DISCIPLINE ore
1° biennio 2° biennio 5° anno
1° anno 2° anno 3° anno 4° anno
Attività e insegnamenti obbligatori per tutti gli studenti – Orario annuale
Lingua e letteratura italiana 132 132 132 132 132
Lingua e cultura straniera 99 99 99 99 99
Storia e Geografia 99 99      
Storia     66 66 66
Filosofia     66 66 66
Matematica 132 132 132 132 132
Informatica 66 66 66 66 66
Fisica 66 66 99 99 99
Scienze naturali* 99 132 165 165 165
Disegno e storia dell’arte 66 66 66 66 66
Scienze motorie e sportive 66 66 66 66 66
Religione Cattolica o attività alternative 33 33 33 33 33
Totale ore 891 891 990 990 990

* Biologia, Chimica, Scienze della Terra
N.B. È previsto l’insegnamento, in lingua straniera, di una disciplina non linguistica (CLIL) compresa nell’area delle attività e degli insegnamenti obbligatori per tutti gli studenti o nell’area degli insegnamenti attivabili dalle istituzioni scolastiche nei limiti del contingente di organico ad esse annualmente assegnato.

Profilo

Il Diplomato in “Amministrazione, Finanza e Marketing” ha competenze generali nel campo dei macrofenomeni economici nazionali ed internazionali, della normativa civilistica e fiscale, dei sistemi e processi aziendali (organizzazione, pianificazione, programmazione, amministrazione, finanza e controllo), degli strumenti di marketing, dei prodotti assicurativo-finanziari e dell’economia sociale. Integra le competenze dell’ambito professionale specifico con quelle linguistiche e informatiche per operare nel sistema informativo dell’azienda e contribuire sia all’innovazione sia al miglioramento organizzativo e tecnologico dell’impresa inserita nel contesto internazionale.

L'istituto oltre al percorso Generale di Amministrazione Finanza e Marketing offre anche l'articolazione in Sistemi Informativi Aziendale

Nell’articolazione “Sistemi informativi aziendali”, il profilo si caratterizza per il riferimento sia all’ambito della gestione del sistema informativo aziendale sia alla valutazione, alla scelta e all’adattamento di software applicativi. Tali attività sono tese a migliorare l’efficienza aziendale attraverso la realizzazione di nuove procedure, con particolare riguardo al sistema di archiviazione, all’organizzazione della comunicazione in rete e alla sicurezza informatica.  

Attraverso il percorso generale, ogni studente è in grado di:

  • rilevare le operazioni gestionali utilizzando metodi, strumenti, tecniche contabili ed extracontabili in linea con i principi nazionali ed internazionali;
  • redigere e interpretare i documenti amministrativi e finanziari aziendali;
  • gestire adempimenti di natura fiscale;
  • collaborare alle trattative contrattuali riferite alle diverse aree funzionali dell’azienda;
  • svolgere attività di marketing;
  • collaborare all’organizzazione, alla gestione e al controllo dei processi aziendali;
  • utilizzare tecnologie e software applicativi per la gestione integrata di amministrazione, finanza e marketing.

A conclusione del percorso quinquennale, il Diplomato nell’indirizzo “Amministrazione, Finanza e Marketing” consegue i risultati di apprendimento di seguito specificati in termini di competenze.

  1. Riconoscere e interpretare:
    • le tendenze dei mercati locali, nazionali e globali anche per coglierne le ripercussioni in un dato contesto;
    • i macrofenomeni economici nazionali e internazionali per connetterli alla specificità di un’azienda;
    • i cambiamenti dei sistemi economici nella dimensione diacronica attraverso il confronto fra epoche storiche e nella dimensione sincronica attraverso il confronto fra aree geografiche e culture diverse.
  2. Individuare e accedere alla normativa pubblicistica, civilistica e fiscale con particolare riferimento alle attività aziendali.
  3. Interpretare i sistemi aziendali nei loro modelli, processi e flussi informativi con riferimento alle differenti tipologie di imprese.
  4. Riconoscere i diversi modelli organizzativi aziendali, documentare le procedure e ricercare soluzioni efficaci rispetto a situazioni date.
  5. Individuare le caratteristiche del mercato del lavoro e collaborare alla gestione delle risorse umane.
“AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING”: ATTIVITÀ E INSEGNAMENTI OBBLIGATORI
DISCIPLINE ore
1° biennio 2° biennio 5° anno
secondo biennio e quinto anno costitui-
scono un percorso formativo unitario
1^ 2^ 3^ 4^ 5^
Lingua e letteratura italiana 132 132 132 132 132
Lingua inglese 99 99 99 99 99
Storia 66 66 66 66 66
Matematica 132 132 99 99 99
Diritto ed economia 66 66      
Scienze integrate (Scienze della Terra e Biologia) 66 66      
Scienze motorie e sportive 66 66 66 66 66
Religione Cattolica o attività alternative 33 33 33 33 33
Totale ore annue di attività e insegnamenti generali 660 660 495 495 495
Scienze integrate (Fisica) 66        
Scienze integrate (Chimica)   66      
Geografia 99 99      
Informatica 66 66      
Seconda lingua comunitaria 99 99      
Economia aziendale 66 66      
Totale ore annue di indirizzo 396 396  
“AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING”
Informatica     66 66  
Seconda lingua comunitaria     99 99 99
Economia aziendale     198 231 264
Diritto     99 99 99
Economia politica     99 66 99
Totale ore annue di indirizzo     561 561 561
Totale complessivo ore annue 1056 1056 1056 1056 1056

Il nostro Istituto

Dall’anno scolastico 2000/2001 le sedi dell’ex I.T.C. “G. Di Vittorio” e dell’ex ITI XX, risultano associate e costituiscono il nuovo Istituto Superiore ITC Di Vittorio-ITI Lattanzio. 

L’attuale denominazione mantiene quindi la sua tipologia di Istituto Tecnico, con la possibilità di un’offerta formativa più ampia e diversificata  nell’ambito delle specificità dell’Istituto tecnico Commerciale e dell’Istituto tecnico Industriale.

Gli Istituti associati hanno pertanto un unico Dirigente scolastico, un unico Direttore dei Servizi Generali Amministrativi ed un’unica segreteria amministrativa e didattica.

Leggi tutto...

Dove siamo

Come raggiungerci

TRAM

5, 14, 19
(percorrono la Via Prenestina) 

BUS

112 , 213, 312, 314, 409
412,501, 541,553, 508 

METRO C

Fermata Teano

TRENO

Stazione Prenestina

Patto di corresponsabilità

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA' (in base all'art. 3 DPR 235/2007)

Clicca per scaricare il documento (pdf)

La scuola è il luogo dove studenti, famiglie, docenti e personale scolastico partecipano ad un comune progetto educativo, che ha per fine il pieno raggiungimento degli obiettivi formativi, intellettuali e morali degli alunni, mediante l’acquisizione delle conoscenze e lo sviluppo della coscienza civile
Il seguente Patto educativo di corresponsabilità è finalizzato a definire in maniera puntuale e condivisa diritti e doveri nel rapporto tra istituzione scolastica autonoma, famiglie e studenti.
Il rispetto del Patto costituisce la condizione indispensabile per costruire un rapporto di fiducia reciproca, per conseguire le finalità dell'Offerta Formativa e per sostenere gli studenti per il successo scolastico


il Dirigente Scolastico si impegna a:

  • garantire che studenti, genitori, docenti e personale amministrativo-tecnico-ausiliario siano messi in condizione di adempiere nel modo migliore ai propri compiti;
  • garantire a ogni componente scolastica la possibilità di esprimere e valorizzare le proprie potenzialità, favorendo il dialogo, la collaborazione e il rispetto tra le diverse componenti della comunità scolastica;
  • coordinare le iniziative mirate a creare un clima sereno e corretto, necessario per favorire lo sviluppo delle conoscenze e delle competenze, la maturazione dei comportamenti e dei valori, il sostegno alle diverse abilità, l'accompagnamento nelle situazioni di disagio, la lotta ad ogni forma di pregiudizio e di emarginazione;
  • garantire l’attuazione ai curricoli nazionali e alle scelte progettuali, metodologiche e pedagogiche elaborate nel Piano dell'Offerta Formativa. tutelando il diritto ad apprendere di ciascuna alunna e di ciascun alunno;
  • garantire a tutti gli alunni e alle famiglie la possibilità di accedere alle informazioni necessarie sui risultati, sulle difficoltà, sui progressi nelle discipline di studio oltre che sugli aspetti inerenti il comportamento e la condotta;
  • prestare ascolto ed attenzione ai problemi degli studenti e delle loro famiglie;
  • garantire che il personale ATA collabori alla attuazione del Piano dell'Offerta Formativa della scuola, fornendo il necessario supporto alle attività didattiche, al miglioramento del servizio, dell'organizzazione e delle tecnologie di propria competenza;
  • operare per il miglioramento della qualità del servizio scolastico.

 

I docenti si impegnano a:

  • informare studenti e genitori degli obiettivi educativi e didattici, dei tempi e delle modalità di attuazione della propria programmazione e della valutazione dei livelli di apprendimento degli studenti;
  • contribuire a realizzare un clima scolastico positivo fondato sul dialogo e sul rispetto;
  • promuovere interventi mirati a far acquisire agli studenti il senso di appartenenza ad un gruppo con le sue regole ed opportunità;
  • favorire la capacità di iniziativa, di decisione e di assunzione di responsabilità;
  • incoraggiare gli studenti ad apprezzare e valorizzare le differenze;
  • pianificare il proprio lavoro, in modo da prevedere un apprendimento e attività di recupero e sostegno il più possibile individualizzate;
  • contribuire alla efficienza ed alla efficacia del lavoro collettivo e alla funzionalità dell'organizzazione del servizio scolastico;
  • vigilare sulla sicurezza degli alunni e contribuire alla crescita della cultura della sicurezza nella scuola e sul lavoro.

 

Le studentesse e gli studenti si impegnano a:

  • essere puntuali alle lezioni e frequentarle con regolarità;
  • conoscere e rispettare il Regolamento di Istituto;
  • intervenire durante le lezioni in modo ordinato e pertinente;
  • conoscere l'offerta formativa presentata dagli insegnanti;
  • rispettare i compagni, le diversità personali e culturali, la sensibilità altrui, il personale della scuola;
  • rispettare le norme di sicurezza e partecipare alla crescita della cultura della sicurezza nella scuola e sui lavoro;
  • partecipare al lavoro scolastico individuale e/o di gruppo, svolgere regolarmente i compiti assegnati e sottoporsi regolarmente alle verifiche previste dai docenti;
  • contribuire all'affermazione dì modelli di comportamento improntati alla convivenza civile;
  • favorire la comunicazione scuola/famiglia.

 

La famiglia sì impegna a:

  • instaurare un dialogo costruttivo con i docenti, rispettando la loro libertà di insegnamento e la loro competenza valutativa;
  • tenersi aggiornata su impegni, scadenze, iniziative scolastiche, controllando costantemente il libretto personale e le comunicazioni scuola-famiglia (circolari cartacce o sul sito web della scuola), e partecipare con regolarità alle riunioni previste;
  • verificare costantemente l’andamento scolastico e le assenze del proprio figlio attraverso l’utilizzo del registro elettronico;
  • far rispettare l'orario d'ingresso a scuola, limitare le uscite anticipate, giustificare le assenze;
  • verificare che lo studente segua gli impegni di studio e rispetti i regolamenti, prendendo parte attiva alla vita della scuola;
  • partecipare al risarcimento dei danni provocati dalla alunna/o servizi della scuola, arredi, attrezzature e materiale didattico;
  • dare il proprio contribuito alla vita della scuola ed al miglioramento della qualità del servizio scolastico attraverso la partecipazione alle riunioni degli organi collegiali e alle valutazioni del servizio proposte.

Gemellaggio

In allestimento

Consiglio d'Istituto e Giunta Esecutiva

Inserire qui l'elenco dei rappresentanti delle componenti Docenti - Genitori - ATA eletti nel Consiglio d'Istituto e nella Giunta Esecutiva per  il  triennio  2012/13  – 2013/14 – 2014/15

Allegare eventualmente tutta la documentazione relativa alle elezioni (circolari, verbali, decreti...)

 

Consiglio d'Istituto

Cognome e Nome Sede Ordine di scuola Componente
      dirigente scolastico
      genitore
      genitore
      genitore
      genitore
      genitore
      genitore
      genitore
      genitore
      docente
      docente
      docente
      docente
      docente
      docente
      docente
      ata
      ata

 

Giunta Esecutiva

Cognome e Nome Sede Ordine di scuola Componente
      dirigente scolastico
      genitore
      genitore
      docente
      ata

Consiglio di Istituto

Il consiglio d’istituto

Il consiglio d’istituto dell’ITI Ettore Conti di Milano è costituito da 19 membri: il dirigente scolastico; 8 docenti; 4 genitori (tra i quali viene eletto il presidente); 2 rappresentanti del personale e 4 studenti. Dura in carica 3 anni, con esclusione della componente studentesca che si rinnova ogni anno.
Il consiglio d’istituto è l’organo collegiale di governo dell’istituzione scolastica.
Come tale esercita la funzione di indirizzo politico-amministrativo, definendo gli obiettivi e i programmi da attuare; elabora e adotta gli indirizzi generali (criteri) e determina le forme di autofinanziamento della scuola, mentre la gestione dell’istituzione e le relative responsabilità fanno capo al dirigente scolastico.
L’esercizio della funzione di indirizzo del consiglio trova la sua massima espressione attraverso l’approvazione del programma annuale proposto dalla giunta esecutiva (bilancio di previsione); l’adozione del Regolamento interno; l’adozione del Piano dell’Offerta formativa (POF); l’individuazione dei criteri generali su diverse materie che regolano la vita della scuola.
 
In materia finanziaria e patrimoniale il D.I. n 44 dell’1 febbraio 2001 (Regolamento concernente le Istruzioni generali sulla gestione amministrativo-contabile delle istituzioni scolastiche) specifica che il consiglio:
       approva il programma annuale;
       ratifica i provvedimenti del dirigente che dispongono i prelievi dal fondo di riserva;
       verifica lo stato di attuazione del programma annuale e vi apporta le modifiche necessarie (variazioni);
       decide in ordine all’affidamento del servizio di cassa;
       stabilisce il limite del fondo minute spese da assegnare al direttore dei servizi generali ed amministrativi (DSGA);
       approva il conto consuntivo;
       (Ulteriori compiti sono attribuiti al CDI per quanto riguarda espressamente le aziende agrarie; le aziende speciali e i convitti, non presenti nella nostra scuola.)
 
In materia di attività negoziale il consiglio di istituto delibera in ordine:
       alla accettazione e alla rinuncia di legati, eredità e donazioni;
       alla costituzione o compartecipazione a fondazioni, alla costituzione o compartecipazione a borse di studio;
       all’accensione di mutui e in genere ai contratti di durata pluriennale;
       ai contratti di alienazione, trasferimento, costituzione, modificazione di diritti reali su beni immobili appartenenti alla istituzione scolastica, previa verifica, in caso di alienazione di beni pervenuti per effetto di successioni a causa di morte e donazioni, della mancanza di condizioni ostative o disposizioni modali che ostino alla dismissione del bene;
       all’adesione a reti di scuole e consorzi;
       all’utilizzazione economica delle opere dell’ingegno;
       alla partecipazione della scuola ad iniziative che comportino il coinvolgimento di agenzie, enti, università, soggetti pubblici o privati;
       all’eventuale individuazione del superiore limite di spesa di cui all’articolo 34, com. 1 del D.I. 44/2001;
       all’acquisto di immobili.
Al consiglio di istituto spettano, infine, le deliberazioni relative alla determinazione dei criteri e dei limiti per lo svolgimento, da parte del dirigente, delle seguenti attività negoziali:
       contratti di sponsorizzazione;
       contratti di locazione di immobili;
       utilizzazione di locali, beni o siti informatici, appartenenti alla istituzione scolastica, da parte di soggetti terzi;
       convenzioni relative a prestazioni del personale della scuola e degli alunni per conto terzi;
       alienazione di beni e servizi prodotti nell’esercizio di attività didattiche o programmate a favore di terzi;
       acquisto ed alienazione di titoli di Stato;
       contratti di prestazione d’opera con esperti per particolari attività ed insegnamenti;
       partecipazione a progetti internazionali.
 
Aspetti generali di indirizzo e funzionamento
(dall’art. 10 Testo unico 297/1994).
Il consiglio di istituto delibera relativamente a:
-        adattamento del calendario scolastico alle specifiche esigenze ambientali;
-        criteri generali per la programmazione educativa;
-        criteri per la programmazione e l'attuazione delle attività parascolastiche, interscolastiche, extrascolastiche, con particolare riguardo ai corsi di recupero e di sostegno, alle libere attività complementari, alle visite guidate e ai viaggi di istruzione;
-        promozione di contatti con altre scuole o istituti al fine di realizzare scambi di informazioni e di esperienze e di intraprendere eventuali iniziative di collaborazione;
-        partecipazione del circolo o dell'istituto ad attività culturali, sportive e ricreative di particolare interesse educativo;
-        forme e modalità per lo svolgimento di iniziative assistenziali che possono essere assunte dal circolo o dall'istituto.
-        criteri generali relativi alla formazione delle classi, all'assegnazione ad esse dei singoli docenti, all'adattamento dell'orario delle lezioni e delle altre attività scolastiche alle condizioni ambientali e al coordinamento organizzativo dei consigli di classe; esprime parere sull'andamento generale, didattico ed amministrativo, del circolo o dell'istituto, e stabilisce i criteri per l'espletamento dei servizi amministrativi.
-        Esercita le competenze in materia di uso delle attrezzature e degli edifici scolastici ai sensi dell'articolo 94.
 
(dal vigente Ccnl del comparto scuola).
Il consiglio di istituto delibera relativamente a:
-        Modalità e criteri per lo svolgimento dei rapporti con le famiglie e gli studenti, assicurando la concreta accessibilità al servizio, pur compatibilmente con le esigenze di funzionamento dell'istituto e prevedendo idonei strumenti di comunicazione tra istituto e famiglie (sulla base delle proposte del collegio dei docenti);
-        Attività da retribuire con il fondo d’istituto, acquisita la delibera del collegio docenti (POF e progetti).

Eventi

Qui potete inserire le notizie, i fatti e gli eventi significativi della vita del vostro Istituto

Proposte didattiche

In questa sezione che può essere una "Lista di singola categoria" potrebbero confluire tutte le attivtà e i progetti della scuola