ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE I.T.C DI VITTORIO - I.T.I. LATTANZIO

Via Teano, 223 00177 Roma - Telefono: 06121122405/06121122406; Fax: 062752492
Email: rmis00900e@istruzione.it - PEC: rmis00900e@pec.istruzione.it
Cod. Min. RMIS00900E - C.F. 97200390587 - CUFE: UFDEVP

 

“Diamo valore all’acqua”

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua (World Water Day), celebrata in tutto il mondo il 22 marzo, il nostro Istituto dedica uno spazio al tema di quest’anno: “Diamo valore all’acqua”.

La celebrazione ha lo scopo di sensibilizzare le istituzioni mondiali e l’opinione pubblica all’importanza della risorsa acqua e di promuoverne un consumo più responsabile e consapevole.

Il sito ufficiale della manifestazione, www.worldwaterday.org, ci invita a riflettere sul significato della parola acqua nella nostra realtà quotidiana. L’acqua assume diversi significati a seconda delle persone; ci chiediamo in che modo l’acqua è importante per la nostra casa e la nostra vita familiare, il nostro sostentamento, le nostre pratiche culturali, il nostro benessere e il nostro ambiente.

Nelle abitazioni, scuole e luoghi di lavoro, l’acqua significa salute, igiene, dignità e opportunità. Nei luoghi culturali, religiosi e spirituali, l’acqua può costituire una connessione con la creazione, la comunità e se stessi. Nelle aree naturali, l’acqua può significare pace, armonia, equilibrio e conservazione.

Oggi l’acqua è minacciata da una popolazione in crescita, dall’aumento della domanda di agricoltura e industria e dal peggioramento del cambiamento climatico.

Per capire l’importanza dell’acqua per l’uomo, per l’ambiente e per tutti gli altri esseri viventi sulla Terra, proviamo a porci queste domande:

 

Vuoi sapere se sei uno “scialacquone“ o un risparmiatore? Prova a leggere il contatore per qualche giorno di seguito e confronta i tuoi consumi con quelli riportati nel grafico.

Sei sicuro che basti guardare il contatore per capire quanta acqua consumi? Sai cos’è l’acqua invisibile?  E la tua impronta idrica?  Clicca sulle due domande per approfondire con un filmato.

Quali sono i “numeri dell’acqua” nel contesto nazionale ed internazionale? Guarda il filmato, osserva la cartina dell’Italia ed il planisfero per confrontare i consumi di acqua delle varie regioni e la percentuale di popolazione mondiale che è servita da acqua potabile gestita in modo sicuro.

Prelievi di acqua per uso potabile per distretto idrografico, in Italia. Anno 2018
(Font
e: rapporto ISTAT 2020*

 


Percentuale di popolazione che utilizza servizi di acqua potabile gestiti in modo sicuro (2017). (Fonte:Rapporto UN-WATER 2021)

Garantire a tutti la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua e delle strutture sanitarie è il sesto dei  17 obiettivi  di sviluppo sostenibile (OSS) dell’ Agenda 2030, obiettivi da raggiungere entro il 2030 mettendo in atto un processo di cambiamento del modello di sviluppo che viene continuamente monitorato attraverso una serie di indicatori. Periodicamente, con l’analisi dei parametri sottoposti a studio, ciascun Paese viene valutato in sede ONU. 

Per l'Italia è l'ISTAT, in particolare, a svolgere un ruolo attivo di coordinamento nazionale nella produzione degli indicatori per la misurazione dello sviluppo sostenibile e il monitoraggio dei suoi obiettivi e, in riferimento all’obiettivo 6, i parametri analizzati sono 16, relativi ad 8 indicatori specifici. 

Per approfondire cosa si intende con OSS6, guarda il filmato: Obiettivo 6-Acqua pulita ed igiene o leggi il testo del video

Qui  trovi la scheda che riassume i dati di alcuni indicatori aggiornati al 2021.

 

Per avere  un’idea della crisi idrica internazionale, clicca sulla riproduzione del famoso quadro “Nudo Blu” di Picasso: si aprirà  una nuova finestra e cliccando nuovamente sull’immagine si avvierà un graduale ingrandimento che svelerà 78.000 bottiglie d'acqua in plastica, pari a 1 / 10.000 del numero stimato di persone nel mondo che non hanno accesso all'acqua potabile sicura. Per mostrare l'intera statistica sarebbero necessarie 10.000 stampe di questa immagine, che allineate una accanto all'altra si estenderebbero per quasi sedici chilometri.


“Blue 2015” installazione realizzata da Chris Jordan,
artista attivo nella denuncia delle problematiche ambientali 

“L’acqua è senza dubbio la più importante risorsa della Terra; è responsabile dei cambiamenti delle sue forme geologiche e paesaggistiche ed è soltanto grazie alla sua abbondante presenza che è stata possibile la nascita e l’evoluzione della vita vegetale e animale. L’acqua ricopre infatti 3/4 della superficie terrestre, al punto che la Terra vista dallo spazio appare quasi come un “pianeta liquido”, un pianeta azzurro. Le prime cellule apparvero proprio negli oceani circa 3,5 miliardi di anni fa, appena 1 miliardo di anni dopo la nascita del nostro pianeta, e da allora in poi si sono modificate verso forme sempre più complesse, allontanandosi dall’acqua per colonizzare le terre emerse, ma senza mai rendersi indipendenti da essa. Dove non c’è acqua, infatti, non c’è vita”. [Divisione polo didattico ARPA Lazio].

 

Concludiamo con l'inno per l'ambiente, nella speranza che il gesto di ognuno possa diventare la forza di tutti! 

 

Torna alla sezione Scuola Sostenibile

 

 

Copyright 2017 - Powered by ElaMedia Group

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.